Come scrivere la lettera di presentazione

Una lettera di presentazione dev’essere molto professionale e deve avere forma e contenuto chiari, concisi e senza errori ortografici. Il contenuto deve essere diretto a spiegare perché il candidato possiede i requisiti richiesti dal posto di lavoro, mettendo in evidenza le abilità, le capacità, gli studi compiuti, soprattutto quando queste sono dimostrabili con esempi concreti delle esperienze lavorative, ma anche le esperienze formative.

In tutta la lettera di presentazione devi tenere bene a mente le seguenti parti

  • Intestazione: Ogni lettera deve essere indirizzata ad un interlocutore preciso, è pertanto possibile informarsi prima sul nome corretto direttamente contattando l’azienda.
  • Introduzione: Questa parte deve avere un forte appeal verso chi legge. Le lettere di presentazione sono come delle vetrine in cui vi dovete “vendere”, sono fatte per attirare l’attenzione della persona che state per incontrare. Presentati e spiega l’obiettivo di questa lettera: ti interessa l’impresa, il settore ed il posto in particolare. Se conosci bene l’azienda che hai scelto, questo è un punto a tuo favore ed il passo precedente ti sarà più facile. Menziona i progetti che stai sviluppando, premi e buone note che hai ricevuto recentemente. Se stai rispondendo ad un annuncio di un’offerta di impiego, questo è il momento di segnalarlo nella sezione che prende il nome di oggetto della lettera di presentazione.
  • Corpo: Questa è la parte in cui, molto più direttamente che le altre, puoi venderti bene. Puoi dire perchè l’impresa deve conoscerti e quali plus apporteresti al teamwork. Spiega tutto ciò che puoi portare come bagaglio di esperienza personale e quali abilità metteresti al servizio dell’impresa per farla crescere.
  • Conclusione: Occorre sollecitare, sul finale della lettera di presentazione, una chiamata o quantomeno un’intezione. Sii creativo, non usare la solita frase “aspetto una vostra telefonata”. Conferma la tua disponibilità per un incontro conoscitivo, ma non usare mail la parola colloquio a meno che non sia stata l’azienda per prima a farlo. Concludi in maniera standard con un saluto e la tua firma. Puoi anche lasciare, sotto la tua firma, i tuoi contatti telefonici come promemoria verso l’azienda.

Tag:, , , , , , , , , , , , , ,

MODÈLES DE CV